Biennale d'arte, scrittura e premio speciale teatro Ludi Il Bambino Creativo 2017-2018 nona edizione
in onore del cav. Micio Gian Paolo Proietti e del poeta Plinio Spina

Tema Creativo per disegno e scrittura: "Penso e quindi sono un mondo felice"

Disegni, poesie e racconti che aspirano alla felicità, partendo dalla consapevolezza che cambiare pensiero cambia il mondo.

Il gioco del comporre è aperto a tutti i bambini delle scuole d'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Gli alunni possono partecipare a tutte le categorie: disegno, poesia, favola-racconto, e alla sezione teatrale. Il Concorso è gratuito sia che si partecipi attraverso le scuole , sia come singoli con autorizzazione dei genitori. A garantire la corretteza di ogni fase dei ludi sarà un comitato d'onore formato da personalità del mondo artistico e culturale.

Tema libero per disegno e scrittura:

scritto o disegno realizzato in ambito scolastico, selezionato tra quelli elaborati durante l'anno in corso, il quale possa avere argomento attinente o solo sia a giudizio dell'insegnante segnalabile per intensità del racconto o bellezza creativa.

Tema Teatrale:

Tre minuti felici .

Perfomance teatrale, la quale sarà visionata da una giuria di esperti del campo.

Finalità dei ludi del Bambino Creativo

I ludi del bambino Creativo, della creatività artistica e della scrittura, sono giunti alla loro nona edizione, si svolgono dal 2008. I ludi dal 2014 si svolgono con una cadenza biennale,. I ludi sono stati promossi dalla nostra associazione L'Arca dei Folli, attiva come gruppo d'arte dal 1991, dal 2001 il gruppo si è trasormato in Associazione culturale che si occupa di varie discipline artistiche, eventi di poesia, musica lirica e classica, altre manifestazioni musicali e teatrali, incontri culturali. I ludi sono dedicati al nostro primo direttore artistico il Cav. prof. M° Micio Gian Paolo Proietti, e al poeta Plinio Spina. I ludi sono un concorso, diverso nei fini da quelli tradizionali, il suo scopo è quello di preservare l'identità naturale del bambino, minacciata da molteplici influenze esterne, atte a far addormentare la loro luminescente conoscenza, costruendo cloni artificiali della moda contemporanea. L'immagine e il racconto del bambino, quando sono frutto della sua identità, costituiscono l'indiscusso talento di una fonte genuina dalla quale noi impariamo molte verità altrimenti perdute. Un bambino certo della sua identità, sarà un bambino certo delle proprie scelte, capace e volitivo, corazzato contro le avversità. Un bambino confuso sarà adolescente fragile, facile preda delle perniciose influenze esterne. Il branco e la moda che lo seducono e lo inducono a comportamenti deviati e pericolosi per sé e gli altri. I migliori talenti, che escono dal bambino creativo, poi vengono instradati verso eventi artistico poetici, dopo mostre a loro dedicate, ulteriori selezioni e formazione, li si fa debuttare in mostre tematiche, organizzate dall'Arca dei folli, con presenza di artisti, maestri dell'arte e poeti dell'arca dei folli.

Programma dei ludi del 2017-2018

Il primo anno del bienno è stato dedicato a lezioni d'arte e cultura nelle scuole, eventi artistici e poetici, un concorso riservato ai bambini che seguono corsi di perfezionamento dell'Arca dei Folli, vi sono state mostre dei bambini a Dicembre, dei giovani allievi a Febbraio, per poi concretizzarsi con importante evento di mostre d'arte e poesia "Amore è la soluzione", con maestri dell'Arte, artisti e giovani talenti già vincitori di varie edizioni dei Ludi Il Bambino Creativo: Palazzo dei Capitani del Popolo di Ascoli Piceno; Galleria sotto L'Arco e Teatro Comunale di Altidona; Sala Partino complesso Museale di San Francesco di Montefiore. A Maggio presso il teatro di Altidona, si è tenuta una speciale premiazione riservata ai bambini e ragazzi dei Corsi di perfezionamento dell'Arca dei Folli. Il secondo anno del Biennio 2017-2018 si aprirà con una cerimonia il giorno 3 Dicembre 2017, presso la sala d'arte L'Arca dei Folli, con una mostra dei ragazzi dei corsi di formazione artistica dell'arca dei Folli e dei giovani talenti già vincitori del bambino creativo. I ludi in questa edizione, saranno suddivisi in una parte creativa dedicata alle arti figurative e scrittura e una teatrale, in collaborazione con la scuola pedagogica Teatrale del Teatro Mercantini di Ripatransone. Da Gennaio si svolgerà, per le scuole e classi che ne faranno richiesta, una lezione gratuita di arte, poesia e storia, da tenersi nelle scuole richiedenti sul tema proposto, con immagini, esempi e testi. Da Febbraio si svilupperanno alcuni eventi artistici e poetici a corollario dell'evento, al quale parteciperanno i giovani talenti, artisti e maestri dell'Arca dei Folli. La premiazione dei ludi avverrà nel mese di Maggio, alle scuole verrà comunicato luogo e giorno della premiazione, data che verrà concordata con le autorità istituzionali invitate alla Cerimonia.

Selezioni delle opere dei bambini:

A) I docenti potranno proporre tutte le opere realizzate dai loro allievi, sarà poi una commissione formata da professionisti dell'Arte e della scrittura a selezionare le opere onde individuare quelle che verranno di seguito sottoposte alla giuria che si occupa di assegnare i premi maggiori. Tutti gli autori delle opere selezionate riceveranno un riconoscimento.
B) Le opere selezionate concorreranno ai premi assoluti e di categoria, che verranno assegnati da una giuria composta da maestri dell'Arte, artisti e poeti dell'Arca dei Folli, dai "I giovani talenti" già vincitori dei ludi del bambino creativo , insegnanti e altre persone sensibili all'arte.
C) I maestri dell'Arca dei folli assegneranno il premio della critica.
D) Vi saranno categorie di premi diverse, per coloro che avrannno sviluppato il tema consigliato e coloro che partecipano al tema libero. Ai premi assoluti possono concorrere entrambi le categorie.
E) Le opere dei vincitori saranno visionabili presso la sala d'Arte dell'Associazione culturale “L'arca dei folli” a Cupra Marittima, in Via Trento 10-12.
F) Consegna degli elaborati: La consegna degli elaborati, disegni, poesie e racconti, selezionati dalle insegnanti di classe, dovrà essere effettuata entro il 20 Aprile 2018.

Annotazioni tecniche

I disegni possono essere realizzati con qualsiasi tecnica pittorica, su carta o cartoncino (non telato) non eccedente la misura di cm 35x50. Saranno esclusi, tutti i lavori su cui sono stati applicati materiali di varia natura non pittorica. La poesia, il racconto e la favola non hanno limiti di realizzazione. Unica avvertenza che le opere scritte a mano siano leggibili. Si auspica che oltre allo stampato si consegnino anche eventuali file di scrittura, molto utili per la lettura a giurie esterne. Si possono anche consegnare fotocopie degli scritti, se si vogliono conservare gli originali. Le opere premiate, dopo la chiusura del concorso, saranno restituite presso la sede dell'Arca dei folli. Chi rivolesse le proprie opere inviate tramite corriere, queste saranno rispedite con spese a carico del destinatario. Questo concorso ha come finalità quella di mettere in luce la capacità creativa insita in ogni bambino. Il premio è solo un riconoscimento a coloro che maggiormente si impegneranno con gioia alla prova. Al migliore componimento del disegno, poesia, racconto verranno assegnati: Riconoscimenti speciali, dedicati ad artisti ed uomini di cultura. Premio assoluto per la migliore opera, sia essa un disegno, racconto o poesia, scultura. Riconoscimenti assoluti nelle rispettive categorie: Disegno, Racconto-Favola, Poesia, Teatro Medaglie per i Riconoscimenti di categoria per fasce di età: Riconoscimenti per il miglior lavoro creativo e culturale alle classi. I riconoscimenti, consisteranno in opere di noti artisti, medaglie, coppe, attestati, e altro. I risultati saranno comunicati alla stampa sia cartacea che sul web.

Patronato CCCi confederzazione internazionale cavalieri crociati di Malta e Assisi: Gran Cancelliere prof. Giorgio Cegna, Gran Priore d'italia Osj cavalieri di Malta William Egidi, Gran Priore CCCi Marche Cav. Templare Giuseppe Benigni

Direzione artistica A.C L'Arca dei Folli, commenda CCCi di Sant'Emidio KPR Aretha: decano M° Nazzareno Tomassetti, scultore benemerito accademia di san Lazzaro in Roma, Commander GranCcroce Danilo Tomassetti, poeta e scultore; dama M° Annunzia Fumagalli, pittrice, Gran dama M° Antonella Spinelli, pittrice; commander gran coce decano del CCCi Prof. Mario Mercuri, Cav. M° Antonio Ricci, pittore; Cav. Giuseppe Neroni, musicista, Francesco Aceti, attore; Paolo Aceti regista teatrale.

COMITATO d’Onore Il Bambino Creativo. ARCA DEI FOLLI e Comitato Promotore :
Presidente AdF e vicario commenda Sant’Emidio Comm. Danilo Tomassetti, Direttore Artistico AdF M° Vince Tempera, musicista; comm. M° Renato Bruson, baritono; M° Tita Tegan, scenografa e scrittrice, M° Massimo Wertmüller, attore; M° Francesco Gucccini, cantautore Sarina Paris , cantante Canada,chef Franco, Anna, Giuliano Lombardo (Barcelona); M° Nazzareno Tomassetti, sculture; M°Annunzia Fumagalli, pittrice; dott. Maurizio Verdenelli, scrittore; dott.ssa Sabina Malizia, consulente finanziaria. avv. Simona Polci, Prof. Franca Falcioni, impr. Daniele Spina. Cantina dell’Arte di Ripatransone: Arnaldo Angellotti. Associazioni, enti, società Cavalieri : Start di Roma, società che organizza Triennale di Roma, Padiglione Guatemale biennale di Venezia : dott.ssa Stefania Pieralice, conte prof. Daniele Radini Tedeschi. Smart Piceno: Presidente Pietro Colonnella, Vice Presidente dott.ssa Maria Teresa Berdini. CCCi Confederazione internazionale Cavalieri Crociati Malta-Assisi: Gran Cancelliere prof. Giorgio Cegna, Gran Priore internazionale dott. William Egidi, Gran Priore delle Marche Cav. Giuseppe Benigni, Gran Dama Marina Melandri responsabile parlamento della pace CCCi. R.O.L.F Comm. M° Ettore Nova, palma d’oro CCCi; Gran dama M° Ambra Vespasiani. Commenda Sant’Emidio KPR Aretha: comm. prof. Mario Mercuri, Cav. M° Antonio Ricci, dama M° Antonella Spinelli, Cav. Giuseppe Neroni, Cav. Divio D’Agostino, Dama Linda Massacci, Cav. Patrizio Moscardelli e tutti i cavalieri e dame che ne fanno parte della commenda.

Enti Istituzionali, nel 2016 i ludi sono stati patrocinati dalla Presidenza del Senato della Repubblica, con la presenza della senatrice Silvana Amati, segretario del Presidente Grasso. Medaglia Presidenza della Camera dei deputati. In altre edizioni, i Ludi hanno visto riconoscimenti di medaglie di rappresentanza del Presidenza della Repubblica e del Consiglio dei ministri.

Tema: Penso e quindi sono un mondo felice

Il tema parte dalla famosa frase Cogito Ergo Sum di Descartes, dalla quale il filosofo poggiò il suo sistema filosofico. Il Bambino che pensa, quindi sa di essere e che da questo esserci dipende anche il suo destino. Immaginarsi egli di essere un mondo felice lo porta fuori dalle logiche catastrofiste, negazioniste di una esistenza che può essere serena, equa e solidale.

Penso e quindi sono un mondo felice, quando apro occhi al mattino e tutto mi appare allegro e gioioso, ogni cosa facile e ogni cosa che immagino diventa cosa che vivo.
Penso e quindi sono un mondo felice, se nel volto dei miei genitori, sorelle e fratelli, dell'amica di banco,colgo l'affetto della vicinanza, la quale unisce e non divide le persone tra rivali, dove il nemico è parola inesistente mai pronunciata e detta da nessuno. Se elimino il concetto di una parola elimino anche ciò che la parola rappresenta. Se grido odio ogni giorno poi odio avrò. Se scrivo parole feroci sull'altro, un giorno quelle parole diventeranno azioni. Se penso a me come attorniato d'amore e quello stesso amore diffondo, cambio il verso di ogni storia da conflitto a gesto di solidale fraternità.

Penso e quindi sono un mondo felice, se in tutti i luoghi che vado vedo la bellezza delle acque pure, il protendersi verso il cielo della chioma di albero fiorito, se il cielo non è carico di nebbia che appesta polmoni, se le strade non sono ingombre di cicche, lattine, fazzoletti sporchi, cartacce, escrementi dei cani non raccolti, involucri di plastica, rifiuti gettati a caso accanto ai cassonetti. La natura che mi da gioia deve essere curata, come una madre cura il suo cucciolo.

Penso e quindi sono un mondo felice, se alzandomi o in ogni pranzo, prima di andare a dormire, non vedessi bambini scavare cunicoli per raccogliere minerali che servono per i cellulari, PC o batterie d'auto. Pochi soldi al mese rischiando la vita. Gioia se la loro disperazione non li spingesse a seguire strade tra i deserti aridi, per poi affrontare viaggio in mare con ilrischio di morire. Gioia sapere che il mondo che immagino, non vi siano la maggioranza delle persone che non hanno niente, mentre i ricchissimi detengono tanto denaro, sottratto a coloro che già poco posseggono. Si avveri il detto evangelico che è più facile che un cammello passi attraverso cruna di ago che un ricco vada nel regno dei cieli. Penso e quindi sono un mondo felice, se la mia città sia costruita con materiali che non distruggono foreste, ma che sia verde degli stessi alberi, aria si possa respirare profondamente, strade siano attarversate da veicoli silenziosi e che non inquinano. Una città dove ci sia giustizia, lavoro e opportunità per tutti di studiare, di realizzare i propri sogni.
Penso e quindi sono un mondo felice, ogni volta che ascolto una musica, leggo versi, godo della vista di una scultura o un quadro, e l'arte il mio cuore alimenta di bello e buono.